Gboard, la tastiera di casa Google, lo scorso scorso settembre ci ha fatto assaporare una nuova funzione: Floating.

Ovvero la possibilità di poter collocare la tastiera ovunque si voglia sullo schermo del propro dispositivo. Un’opzione molto utile ora disponibile su tutti i terminali che fanno uso della Gboard.

Vediamo come abilitare la nuova funzione Floating sul nostro dispositivo.

La prima cosa di cui si necessita è ovviamente l’installazione  su smartphone o tablet della Gboard in versione beta  ( release 7.6.13.215505041).

Se ancora non lo hai fatto basterà recarti sul Play Store a questo indirizzo e diventare Beta Tester o in alternativa sul bottone in basso.

Configurazione della modalità Floating Gboard by Google  

Dopo aver installato  e configurato la Gboard sul dispositivo come tastiera principale basterà seguire questi semplici passaggi per abilitarla:

  1. Apri qualsiasi applicazione che necessita dell’ uso della tastiera, ad esempio l’applicazione di messaggistica,  lo stesso Google Assistant.
  2. Seleziona  l’icona G di Google collocata nell’area superiore a sinistra della tastiera.
  3. Dopo aver pigiato l‘icona comparirà un menù con le diverse opzioni disponibili. Recati sui tre puntini collocati all’estrema destra della barra menu.
  4. Vedrai che viene visualizzato un menu di opzioni. Seleziona i tre puntini presenti sull’estrema  destra.
  5. Ti verrà  mostrato un ulteriore  sottomenù:
  • Modifica del testo;
  • Con una sola mano;
  • Impostazioni;
  • Floating.

Quest’ultimo è quello che ti interessa.

 

Selezionando “Floating“, la tastiera diventerà fluttuante e potrà essere spostata ovunque vorrai.

Per spostarla non devi far altro che cliccare sull’icona del cursore posta in basso e trascinare la tastiera dove ti è più comodo.

Trascinandola verso uno dei quattro lati potrai ingrandirla o ridurla come ritieni più opportuno.

La tastiera Gboard in modalità fluttuante conserva le stesse caratteristiche della variante statica, quindi potrai continuare ad utilizzare le emoji, cambiare lingua e altro ancora.

Forse non la utilizzerai molto spesso ma di sicuro si rivelerà utile durante la navigazioni in internet o in alcune app dove la tastiera prende buona parte dello schermo.

Fateci sapere cosa ne pensate commentando l’articolo in basso e le nostre pagine social: 

Google+,Facebook e Twitter. Ora potete seguirci anche sul nostro canale Telegram e su Flipboard.

Follow @TwisterAndroid

Non dimenticate di condividerlo con i vostri amici.

Huge love for Android