Se vi dicessimo che  Google è al lavoro per realizzare due smartwatchs: Angelfish e  Swordfish (questi i nome in codice), made in Mountain View, ci credereste? Sicuramente si’ come noi,  visto che l’officina di Big G è  sempre pronta a stupirci, oltre al volere avere sempre gli occhi addosso come una bella donna.

A svelarne il progetto una fonte vicina ai colleghi di Android Police, ritenuta molto attendibili dagli stessi.

Curiosi di scoprire come saranno? Detto fatto.

Google Angelfish, il più performante dei due ipotetici smartwatchs, riprende le linee tondeggianti ed eleganti viste sul Moto 360 con la corona al centro e due tasti ai lati di quest’ultima.  Il display circolare avrà un diametro di 43,5 mm ed uno spessore di 14 mm per far posto ad una batteria capiente.

Inoltre sarà dotato di GPS, connettività LTE, Bluetooth per renderlo un  dispositivo autonomo ed indipendente, cosiddetto “standalone”, ovvero senza alcun bisogno di interfacciarsi ad altri per poter eseguire alcune funzioni.

Google Angelfish, secondo i disegni di Big G, sarà  la massima espressione di uno smartwatch con a bordo Android Wear 2.0, in grado di sfruttare a pieno tutte le caratteristiche del sistema operativo e del nuovo assistente vocale Google Assistant.

Google Swordfish avrà le stesse fattezze estetiche del fratello maggiore ma con misure leggermente inferiori: un diametro di 42mm e uno spessore di 10,6 mm, ed una batteria di minor mhA. Sarà sprovvisto di alcune dotazioni hardware come il GPS e la connessione LTE.

Al momento nessuna immagine o render ci offre la possibilità di conoscere come potrebbero essere realmente i due futuri smartwatchs, possiamo solo provare ad immaginarli nelle nostre menti.

Per saperne di più non ci resta che attendere, tanto siamo sicuri che il tam tam sarà incessante come per i futuri Nexus fin quando non verranno rilasciati.

Prima  di porci mille domande senza risposta preferiamo attendere maggiori conferme che non tarderanno ad arrivare nei prossimi giorni anche se questo rumor un dubbio lo ha innescato e non riusciamo a tenerlo a freno : la motivazione di produrre degli smatwatchs Google è stata dettata dal bisogno di dotare tutti di uno smartwatch o per insegnare a molti produttori di indossabili come si fanno ?

Fateci sapere la vostra opinione commentando l’articolo in basso e le nostre pagine social: Google+Facebook e Twitter. Ora potete seguirci anche sul nostro canale Telegram, su Flipboard e su Instragram

Vi informiamo che abbiamo deciso di aprire uno spazio sulla nuova piattaforma appena nata in casa Google ovvero “#Spaces” per dar voce a tutti voi con suggerimenti e proposte per il nostro blog. Ringraziamo anticipatamente chi vorrà partecipare a questa nuova esperienza. Per farlo basterà cliccare sul link: https://goo.gl/spaces/nDuShgBiT81ZmRux9

Non dimenticate di condividerlo con i vostri amici.

Huge love for Android