Honor, la spin-off di casa Huawei, sta riscuotendo in tutto il mondo un successo sempre crescente grazie alla realizzazione di buoni prodotti che riescono a mixare sapientemente prezzo e qualità, due caratteristiche salienti che fanno breccia nel cuore di molti utenti.

Dopo il successo dell’anno scorso riscosso con l’Honor 8, da tutti ritenuto uno dei migliori smartphone prodotti nel 2016, Honor ci riprova anche quest’anno con l’ Honor 6X e  l’Honor 8 Pro.

Noi di Twister Android abbiamo avuto l’opportunità di poter provare per qualche settimana l’Honor 6x, di cui siamo rimasti molto impressionati perché rasenta quasi la perfezione nonostante sia destinato alla fascia medio bassa del mercato.

Andiamo a scoprirlo!!!!!

CONFEZIONE

L’ Honor 6X è racchiuso in una confezione di vendita color turchese, un colore che sembra inneggiare alla bella stagione estiva, con sovraimpresso sulla parte alta il nome del dispositivo in argento, quasi a voler esaltare la preziosità del contenuto.

COSA TROVIAMO ALL’INTERNO DELLA SCATOLA

Quando apriamo la scatola troviamo:

  • Honor 6X
  • Cavo USB/Micro-USBA
  • Alimentatore da parete 5V/2A
  • Cuffie in-ear
  • Pin estrattore per la sim
  • Pellicola per il vetro (già applicata allo stesso)

COSTRUZIONE ED ERGONOMIA

L’ Honor 6X  non è stato  concepito all’insegna dello stile per diversificarsi dalla massa ma le sue fattezze estetiche di certo non passano inosservate: scocca unibody in metallo leggermente curvata sulla parte posteriore con angoli arrotondati che trasmette fin dal primo contatto  maneggevolezza ed ergonomicità tanto da poterlo portare con sé anche in versione naked (nudo, senza cover come mamma Honor lo ha concepito) senza soffrire dell’effetto saponetta. Da maniaco della protezione non lo farei mai questo è poco ma sicuro.

Sulla parte posteriore trovano posto la doppia fotocamera (da 12 e da 2 megapixel) dotata di flash  ed il sensore di impronte digitali poco più in basso.

Honor 6XScendendo verso il basso sulla parte inferiore sono collocati l’altoparlante , il microfono e la porta MicroUSB  per la ricarica, personalmente avrei preferito la Type-C divenuta quasi un must per i nuovi dispositivi, ma pazienza, forse in casa Honor non ne sentivano la necessità: peccato davvero per questa scelta ma ce ne facciamo una ragione!!!!

Frontalmente lo smartphone si confonde facilmente con altri suoi simili a tutto schermo con effetto 2.5D,   se non fosse per gli angoli arrotondati, vi sono il sensore di prossimità, il led di notifica,  la capsula auricolare e la fotocamera da 8 megapixel.

Alla destra dello smartphone sono posizionati i tasti fisici, ovvero il bilanciere del volume e il tasto di accensione e spegnimento mentre alla sua sinistra vi è lo slot per la Micro-SD che può ospitare anche una seconda SIM oltre alla card  e la Nano Sim, così sarà possibile utilizzare l’ Honor 6X in modalità dual sim. Presente anche il Jack da 3,5 mm, alloggiato nella parte superiore, con la Porta a Infrarossi ed il foro per la Riduzione dei Fruscii Ambientali.

Honor 6XDisplay & Audio

L’ Honor 6X è dotato di un display da 5.5 pollici con risoluzione FullHD (1920 x 1080 pixel) e 401 ppi di definizione. Uno schermo  LCD con tecnologia IPS in grado di offrire ai propri  utilizzatori colori molto profondi e sufficientemente dettagliati considerato il prezzo di mercato al quale viene proposto il terminale, un discreto angolo di visuale.

Per tutti coloro che non sono soddisfatti  delle impostazioni di fabbrica del display potranno porvi rimedio settandola come meglio gli aggrada all’interno del menù.

Anche durante il solleone sarà possibile utilizzare lo schermo senza grossi problemi, abbiamo notato che la luminosità automatica sul nostro esemplare risulta un po’ lenta nell’adeguarsi alle varie condizioni di luce ma questo non vuol dire che lo sia per tutti.

In casa Honor hanno pensato anche a tutti i nottambuli che son soliti star al telefono nelle ore notturne inserendo tra le varie impostazioni dello smartphone la funzione denominata Protezione Occhi per evitare che gli occhi si sforzino davanti ad uno schermo con una luce intensa.

L’audio è abbasta buono e ben bilanciato sia con capsula auricolare che effettuando chiamate in vivavoce, i nostri interlocutori non hanno risentito di alcun intercalare di voce tipico delle conversazioni in vivavoce.

HARDWARE & CONNETTIVITÀ

All’interno  del “piccolo” Honor 6X pulsa  a cuor battente il processore made in Huawei, ovvero, l’ Octa-core HiSilicon Kirin 655,  (composto da un quad-core Cortex A53 da 2.1 Ghz + un quad-core Cortex A53 da 1.7 Ghz) coadiuvato dalla GPU Mali-T830 MP2, 3GB di RAM e 32 GB di memoria interna espandibile tramite una micro-SD fino ad ulteriori 128 GB.

Abbastanza completa la connettività dell’ Honor 6X: LTE,  Bluetooth 4.1, chip NFC, Wi-Fi monobanda b/g/n, sebbene avremmo preferito anche il supporto alla banda a 5GHz; vi è perfino la radio FM.

FOTOCAMERA

Ormai la fotocamera degli smartphone ha sostituito “quasi” in pieno la classica macchina fotografica per immortalare al volo le nostre emozioni ed è diventata sempre più un elemento importante nella valutazione dell’acquisto di un nuovo dispositivo visto il numero crescente dei terminali offerti sul mercato oggi giorno, soprattutto  nella fascia di prezzo in cui si colloca l’Honor 6X, ovvero  sotto i 300.

Come anticipato ad inizio articolo, il terminale di casa Honor dispone di una doppia fotocamera posteriore, una dotata  di un sensore da 12MP ed una da 2MP: quest’ultimo permette al software di realizzare foto con profondità di campo variabile, come su altri smartphone Huawei e non solo. La combinazione delle due fotocamere  consente agli utenti di ottenere scatti fotografici molto buoni, considerando il prezzo del dispositivo, con  colori nitidi e profondi, sia di giorno che di sera, momento in cui le due fotocamere danno il meglio di sè.

L’applicazione della fotocamera offre diverse impostazioni di scatto da quelle classiche come HDR, notturno, panoramico a quelle di tendenza Yummy per fotografare ed esaltare con la vista il piatto di cibo da postare su Instagram, e Light Painting per rivestire di luce il soggetto fotografato e molte altre, ce n’è per tutti i gusti.

Ovviamente potrete anche impostare manualmente diversi parametri come ISO, messa a fuoco,bilanciamento del bianco e tempo di esposizione selezionando la modalità Foto Pro.

L’ Honor 6x consente di registrare video fino una risoluzione massima di 1080p a 30fps, la qualità dei video è buona,  molto veloce la messa a fuoco continua, non è presente la stabilizzazione ottica ma quella digitale che svolge egregiamente il suo lavoro. Anche gli amanti della  fotografia non ne saranno delusi.

La fotocamera anteriore è una classica 8 megapixel che vi consentirà di scattare selfie e di effettuare video chiamate senza alcun problema.

EMUI

L’Honor 6X porta  in dote il penultimo sistema operativo di casa Google, ovvero Android 6.0 Marshmallow, personalizzato con l’ interfaccia EMUI 4.1, ma come annunciato dalla stessa casa produttrice  sta già ricevendo a scaglioni a partire dal 2 maggio c.a l’aggiornamento ad Android 7.0 Nougat  e la nuova EMUI 5 che introduce l’ app drawer all’ interno della home, finora assente sull’ attuale ma che personalmente non comporta la sua mancanza visto che è possibile effettuare il pinch out sulla home per accedere ad un menù, dove sono presenti tutte le app nascoste.

Il nostro dispositivo in test non è tra quelli che hanno ricevuto Android 7 ma solo un piccolo aggiornamento alla release EMUI 4.1.3. Emui è una delle interfacce proprietarie tra quelle più apprezzate dagli utenti Android ricca di personalizzazioni. Tra  le tante presenti annoveriamo: la modalità di utilizzo ad una mano attivabile tramite un semplice slide sulla navigation bar o barra dei tasti Android, per ridurre l’area dello schermo e  poter utilizzare il dispositivo con una sola mano . Attivare il riconoscimento vocale e le chiamate rapide pigiando  per qualche secondo il volume giù.  Accedere velocemente alla fotocamera dello smartphone per scattare una foto con un doppio click sul tasto del  volume giù.

Personalizzare con un quarto tasto  la navigation bar per richiamare il menù delle notifiche, grazie ai tasti virtuali posti sullo schermo.  Con un semplice slide verso il basso sulla navigation bar avvierà la Google Search per ricercare in un battibaleno le applicazioni installare oppure effettuare delle ricerche web. Il multitasking a schede orizzontali e due tende dall’alto, una per le notifiche (cronologiche) e una per i toggle rapidi. Il multiwindows che consente di avviare due finestre in contemporanea e la possibilità di scegliere tra un ricco catalogo di temi per abbellire come più ci aggrada la nostra home e non solo.

Tra le applicazioni di default vi sono il lettore video, il lettore musicale, il contapassi dell’app Benessere.

Navigando sul web alla ricerca di una notizia o tra le varie impostazioni del menu  non si avverte alcun  rallentamento ma il tutto risulta piacevole e appagante.

BATTERIA & AUTONOMIA

L’ autonomia dell’ Honor 6x è garantita da una batteria da 3340mAh non removibile che ci consente tranquillamente di arrivare a fine giornata nonostante non sia la più capiente in d’otazione per un dispositivo della sua categoria, anche con un uso intenso grazie all’ottimizzazione del sistema e alla sua componentistica hardware.L’autonomia dell’Honor 6X può raggiungere anche un giorno e mezzo o due se usato con moderazione; come su altri dispositivi di casa Honor anche sul 6x è possibile abilitare le diverse modalità presenti per il risparmio energetico.

CONCLUSIONE

Dopo aver avuto modo di testarlo per diversi giorni possiamo trarre le nostre conclusioni sull’ Honor 6X, ritenendolo un dispositivo dall’ottimo rapporto qualità/prezzo in grado di ammaliare un pò tutti, anche i fotografi amatoriali.  Honor 6X è disponibile sul wMall  alla modica cifra di  229 euro con 3 GB di RAM e 32 GB di storage interno, mentre la versione con 1GB di RAM in più e 64GB di memoria è acquistabile sempre sullo l’ acquisteretestore Huawei a 299 euro.

Fateci sapere cosa ne pensate dell’ Honor 6X commentando l’articolo in basso e le nostre pagine social: Google+,Facebook e Twitter. Ora potete seguirci anche sul nostro canale Telegram e su Flipboard.

Follow @TwisterAndroid

Non dimenticate di condividerlo con i vostri amici.

Huge love for Android