OPPO Find X, lo smartphone tanto misterioso di casa OPPO che ha lasciato tutti in trepidante attesa, è stato svelato nella giornata di ieri al Louvre di Parigi.

Quale migliore location per presentare l’ OPPO Find X, un concentrato di bellezza estetica e tecnologia, se non uno dei templi contenenti molti capolavori come la Gioconda del grande Leonardo Da Vinci.

L’ OPPO Find X esprime unicità da tutti i pori anche senza il tanto amato o odiato notch onnipresente sulla maggior parte degli smartphone recenti.

Uno smartphone a tutto schermo che sembra seguire la nuova tendenza stilistica che si sta diffondendo tra i produttori cinesi, ovvero celare il comparto fotografico anteriore tramite un meccanismo motorizzato.

Quelli di OPPO sono andati oltre la soluzione adottata dalla Vivo sul Vivo Nex, in quanto sono riusciti a nascondere un’intera porzione dello schermo, che comprende fotocamera frontale, sistema di riconoscimento del volto in 3D e doppia fotocamera posteriore.

Il tam tam dei diversi rumors che ne hanno anticipano le caratteristiche tecniche  dell’OPPO Find X prima del debutto ufficiale sono stati confermati come era prevedibile, come lo schermo OLED con risoluzione Full HD+ da 6,4 pollici, curvo ai lati che ricopre  il 92,25% della superficie frontale.

Al suo interno batte lo Snapdragon 845 della Qualcomm coadiuvato da 8 GB di RAM e storage interno fino a 256 GB. La carica è data da una batteria da 3.730 mAh provvista della ricarica rapida VOOC  che riduce i tempi di ricarica del dispositivo a tutto vantaggio dell’utente.

 

L’OPPO Find X è provvisto del supporto alle reti LTE globali per consentire di essere utilizzato ovunque ci si trovi. Il comparto fotografico si compone di una fotocamera frontale da 25 megapixel dotata del sistema di riconoscimento facciale 3D mentre sul retro trova posto una  doppia fotocamera posteriore con sensori da 16 e 20 megapixel. A bordo vi è il sistema operativo ColorOS 5.1 basato su Android 8.1 Oreo, l’interfaccia personalizzata by OPPO.

Secondo quando dichiarato dalla stessa OPPO la parte nascosta si apre in circa mezzo secondo  grazie al sistema motorizzato adottato testato su diversi terminali che ne hanno appurato l’affidabilità dello stesso e la rapidità dello sblocco  prima di poter raggiungere la produzione in larga scala.

Scheda Tecnica:

  • Display OLED da 6,4″ FHD+ (2340×1080 pixel)
  • SoC Qualcomm Snapdragon 845
  • 8GB di memoria RAM
  • 256GB di storage interno
  • Doppia fotocamera posteriore da 16+20MP
  • Fotocamera anteriore da 25MP
  • Batteria da 3730 mAh con ricarica rapida VOOC
  • Sistema operativo Android Oreo 8.1 con personalizzazione ColorOS
  • Dimensioni: 156.7 x 74.2 x 9.6 mm (6.17 x 2.92 x 0.38 in)
  • Peso: 186 g (6.56 oz)

Il prezzo ufficiale dell’ OPPO Find X è di 999 euro ed è già possibile acquistarlo da ieri in Cina e più in là spingersi verso l’Europa e il Nord America in Agosto. Arriverà anche una versione ispirata alla mitica Lamborghini che prenderà il nome di Find X Automobili Lamborghini Edition, l’arrivo sul mercato è prevesto in un ssecondo tempo e disporrà di 512GB di memoria interna, 8GB di RAM ed un prezzo proibitivo di 1699€.

L’OPPO Find X ci ha colpito per il design e per il meccanismo a scomparsa davvero ingegnoso ed elegante al contempo ma ci lascia un po’ perplessi sulla possibilità che si possa danneggiare nel caso di utilizzo intenso dello stesso.

Fateci sapere la vostra commentando l’articolo in basso e le nostre pagine social: 

Google+,Facebook e Twitter. Ora potete seguirci anche sul nostro canale Telegram e su Flipboard.

Follow @TwisterAndroid