Salve cari amici di Twister Android, siamo pienamente coscienti di aver arrestato un po’ la marcia delle pubblicazioni quotidiane ma oltre al blog c’è una vita là fuori che va vissuta e che non si può demandare ad altri visto che questa non è l’occupazione principale.

Per farci “perdonare dell’assenza” non c’è niente di meglio che proporvi la recensione del BQ Aquaris X, lo smartphone  di fascia medio bassa che insieme al fratello maggiore X Pro (prodotti dall’omonima azienda spagnola BQ), sta riscuotendo un interesse crescente tra gli addetti ai lavori e non.

Lo smartphone ci è giunto in redazione qualche giorno fa e come sempre in questi casi l’apertura di un nuovo pacco crea sempre quell’emozione indescrivibile che ti fa tornare bambino.

CONFEZIONE

L’ Aquaris X è custodito in una confezione nera molto elegante che, siamo sinceri, non ci ha lasciato indifferenti, con sovraimpresso una X stilizzata semi opaca sulla parte frontale oltre al nome del dispositivo in argento, e in basso a destra il marchio BQ.

Sui due lati lunghi troviamo: a sinistra il nome Aquaris X scritto sempre in argento ed in basso il logo dell’ animazione del dispositivo. Su quello destro sono elencate tutte le caratteristiche tecniche dello smartphone tra cui il marchio “EU Designed in Europe”, una delle peculiarità salienti di questo smartphone.

Anche il contenuto interno della confezione è di tutto rispetto:

  • BQ Aquaris X
  • Caricatore con supporto alla ricarica rapida Qualcomm 3.0
  • Spilletta per l’estrazione del carrellino SIM,
  • Cavo USB Type-C
  • Libretti di istruzione ed informativi.

COSTRUZIONE ED ERGONOMIA

Il BQ Aquaris X è uno smartphone realizzato e disegnato interamente in Europa, più precisamente in Spagna, che porta in dote il frame laterale in metallo e la back cover in policarbonato di ottima qualità, che offre un ottimo grip  con i 4 angoli arrotondati a contornarne armoniosamente il display 2.5D.

Per qualche istante ci si  dimentica di avere tra le mani uno smartphone di fascia medio bassa, regalandoci la sensazione di possedere  un “Top di Gamma”. I 5,2 pollici offrono una buona maneggevolezza anche nell’uso con una sola mano. Chi ha avuto un phablet percepirà immediatamente quello strano imbarazzo, anche se normale, di ritrovarsi in mano un “giocattolo” non solo per le dimensioni del display ma anche per il peso dello stesso, soli 154 grammi.

Sulla parte posteriore trovano posto la fotocamera da 16 Megapixel dotata di autofocus PDAF,il doppio flash LED Dual Tone, il sensore delle impronte digitali e il logo BQ poco più giù, nonché la scritta Aquaris X  designed in Spain (disegnato in Spagna nel caso uno se lo sia dimenticato) in basso.

Nella parte inferiore sono collocati l’altoparlante , il microfono, la porta Micro-USB  Type-C (non sono molti gli smartphone di questa fascia ad avere in dote questa porta) che consentirà di ricaricare più velocemente il nostro BQ Aquarius X ( in 30 minuti avremo già il 50% di carica).

Sull’estremità superiore sono presenti  il jack da 3,5mm per gli auricolari, ed il foro per la Riduzione dei Fruscii Ambientali.

Sulla parte frontale un display da 5.2″ FHD Quantum Color + a tutto schermo con effetto 2.5D. In alto sono collocati: un obiettivo da 8 Megapixel, la capsula auricolare (al cui interno è inserito il led di notifica ed i sensori di prossimità e luminosità), il flash LED per scattare degli ottimi selfie con la fotocamera, il LED di notifica RGB (completamente personalizzabile).

In basso vi sono i tasti di navigazione capacitivi  che non sono retroilluminati e non offrono la possibilità di assegnare le diverse funzioni via software.

Il Bilanciere del volume e il pulsante di accensione/spegnimento  sono entrambi collocati sulla destra del terminale mentre all’estremo opposto trova posto lo slot per la Micro-SD che può ospitare anche una seconda SIM oltre alla card  e la Nano Sim, così sarà possibile utilizzare il BQ Aquaris X in modalità Dual Sim.

DISPLAY & AUDIO

L’ Aquaris X è dotato di un display LTPS IPS da 5,2 pollici  con  risoluzione FHD ovvero 1080 x 1920 pixel ed una densità di 423 ppi.

Lo schermo  LCD con tecnologia IPS adottato dalla BQ per  l’ Aquaris X dispone del Quantum Color + per offrire ai propri utilizzatori una resa cromatica eccellente e neri davvero profondi.

Non solo la gente comune ma anche gli audiofili più accaniti potranno godere di una qualità sonora molto brillante e pulita sia durante l’ascolto di musica tramite l’uso degli auricolari, nelle conversazioni con  capsula auricolare che in vivavoce.Il tutto è merito dell’amplificatore intelligente realizzato dalla NXP  Semiconductors e dal codec Bluetooth aptX™ che offrono un’esperienza audio multi dispositivo illimitata.

Secondo quando dichiarato dalla stessa BQ i  livelli di distorsione al massimo volume sono inferiori allo 0,006%, tradotto per i comuni mortali indica che anche al massimo del volume d’ascolto un orecchio ben allenato avvertirà una leggerissima distorsione quindi pari a zero per uno come me.

HARDWARE & CONNETTIVITÀ

All’interno  dell’ Aquaris X batte lo Snapdragon 626 octa-core da 2,2Ghz (Il 626 consuma fino al 68% in meno rispetto al precedente 625 garantendo prestazioni migliori) coadiuvato dalla GPU Adreno 506, 3GB di RAM  e 32 GB di memoria interna (dei quali solo 24GB effettivamente utilizzabili), espandibile fino a 256 GB tramite  Micro-SD  Card a patto di  rinunciare alla seconda SIM.

I  3 GB di RAM a disposizione e l’ottima gestione della RAM garantiscono all’utente finale di poter mantenere attive in background alcune applicazioni anche pesanti come Facebook e Whatsapp senza avvertire alcun tipo di rallentamento o lag.

La connettività ed i sensori presenti sull’ Aquaris X sono quasi al completo,  l’unica a mancare è la Radio FM stereo: LTE,  Bluetooth 4.2, chip NFC, Wi-Fi dual band, supporto OTG per la porta USB Type-C, bussola, accelerometro ed il ricevitore GPS assistito con GLONASS, sempre all’altezza della situazione in ogni occasione.

FOTOCAMERA

Il comparto fotografico del BQ Aquaris X  è composto da sensore IMX298 targato Sony da 16 megapixel dotato di autofocus PDAF AF/2,0 e ben 6 Lenti Largan per mettere a fuoco il soggetto in un lampo e non perdere l’attimo.

Scattando in giro qualche foto col BQ Aquaris siamo rimasti molto soddisfatti degli scatti realizzati e ben definiti, merito non solo del sensore Sony ma anche del  flash dual tone in grado di bilanciare automaticamente la sorgente di luce in modo ottimale.

I cineamatori ed i Videomaker home made potranno registrare video perfino con  risoluzione [email protected], impressionante visto che si tratta sempre di un midrange  e filmare in modalità  slow motion fino ad un massimo di 720p/120fps.

Potrete riprendere un soggetto in movimento anche correndo senza il classico effetto tremolio grazie allo stabilizzatore Vidhance in dote.

Sembra che BQ abbia cercato di offrire il meglio ai suoi utilizzatori e attrarre a sé sempre più utenti assetati di chicche tecnologiche, senza per questo dover spendere una fortuna.

A bordo del BQ Aquaris X sono state introdotte delle nuove tecnologie per rendere gli scatti più nitidi con meno rumore e di elevata qualità anche in condizioni di scarsa luminosità: Multi-Image Processing e lo scatto istantaneo ZSL.

Grazie alla tecnologia ZSL (Zero Shutter Lag) verranno scattate 10 immagini ancor prima di premere l’otturatore non appena verrà aperta la fotocamera e nel momento dello scatto la tecnologia Multi-Image Processing selezionerà le migliori 6 e le fonderà automaticamente per ottenere la miglior foto possibile.

Inoltre all’interno del Menù Impostazioni potrete regolare l’esposizione, il bilanciamento del bianco, la velocità dello scatto. la messa a fuoco come  più vi aggrada oltre ad apporre dei filtri alle foto. Tra le varie impostazioni oltre a quella manuale vi sono l’immancabile HDR e la Panoramica.

Se sul retro troviamo un sensore made in sony sulla fotocamera anteriore da  8 Megapixel realizzato dalla Samsung ed AF/2,0 provvista di flash  per realizzare dei selfie da intenditore anche al buio. Nel caso non vi piace il selfie potete modificarlo per renderlo migliore servendovi dell’opzione dedicata, Face Beauty, in grado di rilevare i visi e modificare al contempo la nitidezza e la morbidezza dei soggetti fotografati.

ANDROID PURO IN DOTE

Il BQ Aquaris ha in dote l’ultimo sistema operativo di casa Google, Android 7.1.1 Nougat, uno dei pochi dispositivi a potersi fregiare di quest’ultimo e delle numerose caratteristiche iintrodotte come ad esempio:Split Screen,Notifiche raggruppate,Accessi diretti e Modalità notturna.

BATTERIA & AUTONOMIA

L’autonomia “quasi senza fine” del BQ Aquaris X è garantita da una batteria da 3100 mAh non removibile che consente di arrivare fino a sera anche con un intenso del telefono merito non solo dei componenti a consumo ridotto in dote che offro fino a un 20% in più di autonomia rispetto ai modelli precedenti ma anche dall’ottimo lavoro svolto dai tecnici BQ nell’ ottimizzazione del software e dal processore Snapdragon 626, un mix ben equilibrato e parco nei consumi energetici.

CONCLUSIONE

Dopo aver avuto la possibilità di testarlo per diversi giorni possiamo trarre le nostre conclusioni sul BQ Aquaris X.

Appena scartato e preso tra le mani la mia prima impressione a freddo non è stato amore a prima vista ma col passare delle ore e dei giorni ne ho apprezzato sempre più le qualità di questo piccolo grande dispositivo.

Uno smartphone maneggevole con una buona fotocamera ben ottimizzato a livello software e soprattutto privo di tutte quelle applicazioni spazzatura che non servono a nessuno se non ads occupare prezioso spazio.

Secondo il mio modesto parere un dispositivo che può sfidare ad armi pari marchi più blasonati grazie all’ottimo rapporto qualità/prezzo  pur non contando su una spiccata originalità stilistica da l’urlo di Mowgli.

DOVE COMPRALO

IL BQ Aquaris  è disponibile sullo store aziendale BQ a 289,00 mentre su amazon lo si può acquistare risparmiando qualcosina. Personalmente lo avrei proposto a 199 euro,  così da farlo divenire un best buy senza precedenti !!!

Si ringrazia il gentile ufficio stampa BQ Italia per averci consentito di poter provare il prodotto.

Comprete il BQ Aquaris X?

Fatecelo sapere commentando l’articolo in basso e le nostre pagine social: Google+, FacebookTwitter, sul nostro canale Telegram e su Flipboard.

Non dimenticate di condividerlo con i vostri amici.

Huge love for Android